CATALOGO

MONDO SAPIENZIALE

9788888224749Il fascino delle impronte trinitarie

Luigi Zadra

ISBN 978-88-88224-74-9

pag 224

Euro 18,00

acquista_libro

L’uomo è come una formica su di una foglia di un albero grandissimo di cui non vede né il tronco né le radici, però la formica è tenuta a rendersi ragione del suo essere e della sua posizione.

L’uomo non può rinunciare alla ricerca della verità, nonostante il dubbio, l’incertezza, la fatica, pena la perdita della sua identità. Ovunque vada l’uomo indagatore, scopre il tre necessario giacché costitutivo, anche se a volte uno dei tre elementi non è evidente; tanto che si dice che il mondo è duale, ma qui sta il piacere della scoperta. Se due elementi sono sempre assieme, significa che fra loro c’è un legame duraturo (amore, relazione, forza,) spesso invisibile. Questo legame è il 3° elemento intermedio che rende il mondo triadico o ternario anziché duale.
Il creato non spiega né dimostra il mistero del suo Creatore, ma lo fa intuire. Dio è raggiungibile per mezzo delle cose che ci parlano di Lui, per la somiglianza come in uno specchio e in maniera confusa, come un quadro o un’opera d’arte riflette lo stile dell’artista. Infatti, “le sue perfezioni invisibili possono essere contemplate con l’intelletto nelle opere da lui compiute”.